-

Ministro Stefani: La disabilità è una questione di civiltà, di diritti, di responsabilità

stefani
“L’Italia fa un passo importante verso una società veramente inclusiva” ha detto il ministro per le Disabilità commentando l’approvazione definitiva di ieri al Senato della legge delega sulle disabilità.

“Il via libera unanime del Senato alla legge delega sulle disabilità, che fa seguito all’unanimità già espressa dalla Camera, rappresenta oggi un segnale di straordinaria unità e compattezza su questi temi. Come da sempre si auspica, argomenti di questo tipo non devono dividere ma unire perché una società più inclusiva è una società migliore per tutti. La disabilità non è né di destra né di sinistra è una questione di civiltà, di diritti, di responsabilità”. È quanto ha dichiarato il ministro per le Disabilità Erika Stefani commentando il via definitivo al Senato della legge delega sulle disabilità.
“Ringrazio – ha aggiunto il Ministro – tutti i parlamentari perché hanno dato un segnale di grande attenzione, che sicuramente sarà messo in campo anche in futuro. Ringrazio anche il Presidente Mario Draghi che proprio questo aveva auspicato alla recente Conferenza nazionale sulla disabilità.
La Legge delega sarà la cornice normativa in cui inquadrare un nuovo approccio che abbia al centro la persona con disabilità e tutti gli aspetti della sua vita, le relazioni, i desideri, le ambizioni, la quotidianità. Si realizza così l’obiettivo del progetto di vita personalizzato e partecipato, essenza della #convenzioneonu. L’Italia fa un passo importante verso una società veramente inclusiva grazie ad un’innovazione strutturale che è un segnale di attenzione importante anche guardando al futuro: è un risultato di tutti, un risultato del Paese”.

Print Friendly, PDF & Email