-

Epatite sconosciuta, Ecdc: al 10 maggio identificati circa 105 casi in 13 paesi

Suspected adenovirus as a culprit in childhood hepatitis of unknown origin.Hepatic, sars-cov2
Secondo l’ultimo aggiornamento epidemiologico in Italia sono stati identificati 35 casi di epatite acuta.

Sono circa 105 i casi di epatite acuta a eziologia sconosciuta identificati nei bambini in 13 paesi dell’Ue/Spazio economico europeo. Di questi, 35 sono segnalati dall’Italia. È quanto emerge dall’ultimo aggiornamento epidemiologico, al 10 maggio, pubblicato dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie. “Dalla prima allerta lanciata dal Regno Unito (Regno Unito) il 5 aprile 2022 – ricorda l’Ecdc – sono stati segnalati casi probabili di epatite a eziologia sconosciuta nei bambini da diversi paesi del mondo. Non è ancora chiaro se i casi identificati a seguito dell’allerta facciano parte di un reale aumento rispetto al tasso basale di epatite ad eziologia sconosciuta nei bambini. L’eziologia ei meccanismi patogenetici della malattia sono ancora oggetto di studio. Una possibile associazione con l’attuale infezione da adenovirus è stata trovata in casi nel Regno Unito in particolare, ma sono allo studio altre ipotesi e possibili cofattori. La maggior parte dei casi continua a essere segnalata come casi sporadici non collegati”.

Il rapporto presenta un aggiornamento dei casi probabili individuati nell’Unione Europea/Spazio Economico Europeo (UE/SEE) e nel mondo. I casi hanno raggiunto approssimativamente quota 450 nel mondo (compresi i 163 del Regno Unito). E si registrano anche 11 morti, segnalati dall’Indonesia (5), dalla Palestina (1) e dagli Stati Uniti (5).

Distribuzione geografica dei casi nell’Ue/See, 11 maggio 2022

Print Friendly, PDF & Email