-

Disabilità, 5 milioni di euro per protesi per attività sportive amatoriali

close up view of empty wheelchair with Pavement handicap symbol
Intesa Stato-Regioni. Il  Sottosegretario Costa: “La misura prevede che il Ssn provveda all’erogazione di ausili, ortesi, protesi degli arti inferiori e superiori, a tecnologia avanzata e con caratteristiche funzionali allo svolgimento di attività sportive amatoriali”

“Sono decisamente soddisfatto del recepimento, ad opera della Stato-Regioni, dell’intesa che prevede lo stanziamento di 5 milioni di euro per l’acquisto di ausili, ortesi e protesi per lo svolgimento di attività sportive amatoriali destinate a persone con disabilità. Questo provvedimento ha l’obiettivo di rimuovere gli ostacoli che ne impediscono la piena inclusione sociale”. È quanto ha dichiarato il Sottosegretario di Stato alla Salute Andrea Costa, a margine della seduta di ieri della Stato-Regioni, a cui ha partecipato in rappresentanza del Ministero della Salute.

“La misura – spiega Costa – prevede che il Servizio Sanitario Nazionale provveda all’erogazione di ausili, ortesi, protesi degli arti inferiori e superiori, a tecnologia avanzata e con caratteristiche funzionali allo svolgimento di attività sportive amatoriali. Saranno le Regioni, per cui sono stati individuati i tetti di spesa, ad accedere al Fondo Sanitario Nazionale e verificare i criteri dell’erogazione dei dispositivi”. “Sono molto soddisfatto perché credo che la norma vada nella giusta direzione: promuovere l’attività sportiva per le persone con disabilità, visti i numerosi benefici che lo sport arreca a chi lo pratica, per restituire loro dignità e creare le condizioni per una vita il più possibile normale e serena. Un primo passo, che mi auguro possa diventare strutturale, che va incontro concretamente ai bisogni di pazienti e famiglie che non sempre possono permettersi di acquistare questi ausili protesici a tecnologia avanzata”, conclude Costa.

Print Friendly, PDF & Email