-

Via libera del Senato al Decreto aiuti bis

La capogruppo del M5s al Senato Mariolina Castellone tra i senatori del M5s in aula durante le dichiarazioni di voto sulla fiducia al decreto aiuti al Senato, Roma, 14 luglio 2022. ANSA/ANGELO CARCONI
Il testo passa ora all’esame della Camera.

Con 182 voti favorevoli, nessun voto contrario e 21 astensioni, il Senato, ieri, ha approvato con modifiche il ddl n. 2685, di conversione del decreto-legge n. 115, recante misure urgenti in materia di energia, emergenza idrica, politiche sociali e industriali. Il testo passa ora all’esame della Camera. Il decreto è composto da 44 articoli suddivisi in otto capi. Il capo I (articoli 1-12) reca misure urgenti in materia di energia elettrica gas naturale e carburanti e prevede un rafforzamento del bonus sociale energia, una misura di tutela per i clienti vulnerabili nel settore del gas naturale, la sospensione delle modifiche unilaterali dei contratti di fornitura, l’azzeramento degli oneri generali di sistema e la riduzione dell’IVA e degli oneri generali nel settore del gas per il quarto trimestre 2022, un credito d’imposta a favore delle imprese per l’acquisto di energia e gas, l’istituzione di un fondo di 40 milioni per il trasporto pubblico. Il capo II (articoli 13-15) reca misure per l’emergenza idrica; il capo III (articoli 16-19) reca misure straordinarie per gli enti locali; il capo VI (articoli 20-28) contiene misure in materia di politiche sociali salute e accoglienza; il capo V (articoli 29-37) riguarda le agevolazioni, gli investimenti in aree di interesse strategico, i contratti pubblici; i capi VI (articoli 38-39) e VII (articoli 40-41) riguardano rispettivamente istruzione e università e giustizia; il capo VII (articoli 42-44) reca le disposizioni finanziarie e finali.

Print Friendly, PDF & Email