-

Schillaci: È un mio impegno prioritario l’attuazione del Piano Nazionale della Prevenzione 2020-2025

Mattarella Schillaci Bernini I giorni della ricerca
Il Ministro della Salute alla cerimonia celebrativa  dei “Giorni della Ricerca” promossa dall’Airc e svoltasi oggi al Palazzo del Quirinale.

È urgente “ripristinare tempestivamente tutte quelle attività di ricerca, informazione e prevenzione che negli scorsi anni hanno consentito di ottenere risultati importanti nella lotta al cancro. Un impegno prioritario e indifferibile visto che il 40% dei casi e il 50% delle morti oncologiche possono essere evitati agendo su fattori di rischio prevenibili, in particolare quelli sugli stili di vita”. Così il ministro della Salute Orazio Schillaci intervenuto oggi al Quirinale in occasione della cerimonia celebrativa  dei “Giorni della Ricerca” promossa dall’Airc e svoltasi oggi al Palazzo del Quirinale. “L’opera di sensibilizzazione promossa dalla fondazione AIRC – ha evidenziato nel suo intervento il ministro –  con la celebrazione dei Giorni della Ricerca darà certamente un rinnovato impulso alla prevenzione, che è sempre il primo, decisivo stadio della risposta all’insorgenza della malattia. Per quanto riguarda il Ministero della Salute è un mio impegno prioritario l’attuazione del Piano
Nazionale della Prevenzione 2020-2025 e lo sviluppo di tutte quelle attività che possono consentire di fronteggiare più efficacemente le malattie oncologiche che colpiscono oggi 3 milioni e 600mila cittadini italiani e che rappresentano la seconda causa di morte in Italia e nel mondo con un impatto considerevole sul versante fisico, emotivo ed economico per il singolo individuo ma anche per tutta la famiglia”.

Print Friendly, PDF & Email