-

Archive | Farmaci

Via libera dall’Ema al vaccino Pfizer per i bambini fra i 5 e gli 11 anni

SOMMINISTRAZIONE VACCINO COVID OPBG
Il Chmp invierà ora la sua raccomandazione alla Commissione Europea, che emetterà una decisione finale.

L’Agenzia europea per i medicinali (Ema), ha approvato l’estensione dell’uso del vaccino Covid-19 di BioNTech-Pfizer per i bambini di età compresa tra 5 e 11 anni. Il vaccino, sviluppato da BioNTech e Pfizer, è già approvato per l’uso in adulti e bambini di età 12 e superiori. “Nei bambini di età compresa tra 5 e 11 anni, la dose di Comirnaty – afferma in una nota l’Ema – sarà inferiore a quella utilizzata nelle persone di età pari o superiore a 12 anni (10 microgrammi…

Entro il 2050 i morti per Amr potrebbero salire a circa 10 milioni

veterinaria
Per Sumption (Fao) gli antimicrobici devono essere usati con parsimonia per preservare la loro utilità per i sistemi agroalimentari e la salute umana. Il piano d’azione della Fao sulla resistenza antimicrobica 2021-2025

700.000 persone muoiono ogni anno per cause legate all’Amr ogni anno e che potrebbero salire a 10 milioni all’anno entro il 2050 se non vengono intraprese azioni. Sul portale della Fao il capo veterinario dell’organizzazione Keith Sumption parla di cosa dovrebbe essere fatto per evitare l’ampio uso di antibiotici e altri antimicrobici…

Terapie avanzate: un nuovo modello di gestione per arrivare velocemente al letto del paziente

provette farmaci
Più di 2.600 studi clinici in corso nel mondo, di cui 240 in fase 3 (158 portati avanti dall’industria bio-farmaceutica, 85 da accademia, governi o altre istituzioni)

Dialogo costante fra pazienti, clinici e istituzioni per rafforzare l’alleanza e fare rete comune. Questo il focus del webinar “Terapie avanzate in Italia: l’oggi e il domani” organizzato da Istituto Superiore di Sanità e Assobiotec-Federchimica” che si è tenuto oggi in Iss. L’obiettivo è quello di migliorare gli interventi in tutte le fasi di una nuova terapia: dalla preclinica allo sviluppo clinico fino all’autorizzazione…

La non aderenza ai farmaci è la principale causa di inefficacia delle terapie farmacologiche  

farmaci6
Presto, in aiuto al paziente un nuovo modello di cura. Nasce dalla collaborazione di 28 partner europei, a nome dell’Italia c’è Aism con la sua Fondazione (Fism), primo ente italiano per la ricerca sulla sclerosi multipla

Non sempre è colpa delle molecole. La principale causa di inefficacia delle terapie farmacologiche è la scarsa aderenza alle prescrizioni del medico. E non è cosa di poco conto: nella sola Europa, la non aderenza ai farmaci, è la principale causa di morte per 200mila persone.  È per questo che nasce un progetto europeo di medicina innovativa. Si chiama …

Mancanza dei farmaci, Presentato il volume che riassume i risultati conseguiti da Tavolo Tecnico Indisponibilità

tti
Il Tavolo, convocato da Aifa e operativo dal 2015, costituisce un efficace strumento per affrontare il tema della mancanza dei farmaci nelle sue diverse declinazioni

È edito dal Poligrafico dello Stato in collaborazione con Aifa il volume “Il Tavolo Tecnico Indisponibilità” presentato oggi. La pubblicazione riassume alcuni dei risultati conseguiti dalle strutture coinvolte, dando voce alle amministrazioni centrali e regionali e alle numerose sigle della comunità scientifica e dei diversi settori della filiera del farmaco che hanno animato il Tavolo. Il Tavolo Tecnico Indisponibilità…

Terza dose, si anticipa al 22 novembre per la fascia  40-59 anni

vaccini covid
Anticipata la campagna vaccinale. 

“La curva del contagio sale nel nostro Paese e, ancora di più, nei Paesi europei vicini all’Italia. Il vaccino è lo strumento principale per ridurre la diffusione del virus e le forme gravi di malattia. È giusto, quindi, anticipare al 22 novembre la campagna per i richiami vaccinali per la fascia d’età 40-59 anni”. Queste le parole del Ministro della Salute, Roberto Speranza.  Quindi si potrà anticipare il vaccino Covid per chi rientra nella fascia dai 40 ai 59 anni, si legge, “purché siano trascorsi almeno sei mesi dal completamento…

Antibiotici. Attivato un gruppo di esperti Aifa-Opera per favorire usi ottimali e combattere l’insorgere delle resistenze

antibiotico resistenza
“Aifa è pronta a dare il suo contributo e ha costituito un gruppo di lavoro specifico con l’obiettivo di promuovere sia azioni immediate sia azioni di lungo periodo” afferma il dg dell’Agenzia Magrini

In Italia la situazione è critica sia per l’alto tasso di utilizzo degli antibiotici, come evidenziato anche dai dati del Rapporto OsMed, sia per l’elevata prevalenza di germi con resistenza agli antibiotici; ciò rende pertanto urgenti, e non più derogabili, azioni di prevenzione e controllo dell’antibiotico-resistenza. Nonostante il trend in riduzione il consumo continua…