-

Archive | Farmaci

Coronavirus: accordo preliminare della Commissione europea per un potenziale vaccino

fiala siringa

La Commissione ha concordato le basi di un quadro contrattuale che permetterà, non appena siano dimostrate la sicurezza e l’efficacia del vaccino contro la COVID-19, l’acquisto per conto degli Stati membri dell’UE di 300 milioni di dosi del vaccino prodotto da AstraZeneca, con un’opzione per altri 100 milioni di dosi.

La Commissione europea ha concluso oggi un accordo preliminare con la società farmaceutica AstraZeneca per l’acquisto di un potenziale vaccino contro la COVID-19, anche al fine di donarlo a paesi a reddito medio-basso o ridistribuirlo …

Farmaci, cresce del 7% la spesa dei cittadini italiani

farmaco

La spesa farmaceutica sale a  30,8 miliardi di euro. Ogni italiano ha assunto in media 1,6 dosi di farmaco al giorno, per una spesa media pro capite di 510 euro (390 euro a carico del Ssn). Il Rapporto nazionale Osmed 2019 sull’uso dei farmaci in Italia.

Mostra il quadro nazionale dell’assistenza farmaceutica nella sua interezza, erogata sia in ambito territoriale che ospedaliero, a carico del Servizio Sanitario Nazionale (SSN) e tramite l’acquisto privato da parte del cittadino. È  il “Rapporto 2019 sull’uso dei Farmaci in Italia”, realizzato dall’Osservatorio Nazionale sull’impiego…

Covid-19 – Aifa autorizza la sperimentazione di fase I del vaccino ReiThera in Italia.

vaccini3

La sperimentazione sarà condotta presso l’Istituto Nazionale per le Malattie Infettive “L. Spallanzani” di Roma e il Centro Ricerche Cliniche Verona”.

L’Agenzia Italiana del Farmaco ha autorizzato la sperimentazione di fase I sul vaccino anti-Covid prodotto dall’azienda bio-tecnologica italiana ReiThera. Lo studio è stato già valutato positivamente dall’Istituto Superiore di Sanità e ha ottenuto il parere favorevole del Comitato etico dell’INIMI Spallanzani. “Si tratta – spiega l’Agenzia – di uno studio di fase I che ha l’obiettivo di valutare…

Covid-19, Speranza e Manfredi: “Vaccino può farci uscire da crisi. Ricerca italiana a lavoro senza sosta”

ricerca

“Continueremo come Governo, come stiamo facendo, a monitorare i diversi gruppi di ricerca che stanno lavorando in una lotta contro il tempo”

“E’ una bella notizia che presso l’INMI “Lazzaro Spallanzani” di Roma e il Policlinico G.B. Rossi di Verona si avvii la sperimentazione sui primi volontari per il GRAdCOV2, candidato vaccino italiano contro il Covid-19. Si tratta di un’altra opzione sul campo che potrebbe farci uscire definitivamente dalla crisi e che dimostra come la ricerca scientifica e farmaceutica in Italia sia all’avanguardia di fronte a questa sfida…

Ue: Tra il 2000 e il 2018 la carenza di farmaci è cresciuta fino a venti volte

farmaci europa

Attualmente il 40% dei medicinali commercializzati nell’Unione europea proviene da paesi extra-UE, mentre il 60-80% di ingredienti farmaceutici attivi sono prodotti in Cina e India. Gli eurodeputati vogliono aumentare la produzione farmaceutica in Europa, dando priorità ai farmaci essenziali e strategici.

La carenza di farmaci e attrezzature mediche evidenziata dalla crisi sanitaria di Covid-19 è un problema in crescita per i sistemi sanitari nazionali e mette a rischio la salute dei pazienti. Ad aprile 2020 l’Alleanza degli ospedali universitari europei ha avvertito…

Covid-19, l’Ue stanzia altri 100 milioni di euro a sostegno della ricerca sui vaccini

ricercatore

La Commissione europea stanzia un ulteriore sostegno per lo sviluppo rapido di vaccini contro il coronavirus.

La Commissione cofinanzierà con 100 milioni di euro un bando pubblicato dalla Coalizione per l’innovazione in materia di preparazione alle epidemie (CEPI) per sostenere lo sviluppo rapido di vaccini contro il coronavirus. Il sostegno dell’UE rientra nell’impegno della Commissione a investire 1 miliardo di euro da Orizzonte 2020, il programma di ricerca e innovazione dell’UE, in ricerca e innovazione urgentemente necessarie per sviluppare test diagnostici,…

Covid-19, Il vaccino dell’Università di Oxford è stato ben tollerato e ha generato forti risposte immunitarie

farmaceutica

I risultati, pubblicati sul The Lancet, hanno confermato che una singola dose di AZD1222 ha prodotto, un mese dopo l’iniezione, un aumento di quattro volte degli anticorpi contro la proteina spike del virus SARS-CoV-2, nel 95% dei partecipanti.

I risultati intermedi dello studio clinico di fase I/II COV001 – tuttora in corso e condotto dall’Università di Oxford – hanno dimostrato che il vaccino, sviluppato congiuntamente da AstraZeneca e dall’Università di Oxford, AZD1222, è stato ben tollerato e ha generato importanti risposte immunitarie contro il virus SARS-CoV-2 in tutti i …