-

Archive | Farmaci

L’aderenza alla terapia nella vita reale resta un fattore fondamentale per i farmacologi

farmaci

Al Senato presentato il Documento “Equivalenza Terapeutica dei farmaci anti-Hcv: considerazioni farmacologiche e farmaco-economiche”. L’obiettivo è analizzare l’applicabilità dei criteri stabiliti da Aifa con la Determina 818/2018 al caso delle terapie anti-Hcv.

L’Italia ha un ruolo chiave nell’attuazione del piano di eliminazione dell’infezione da HCV entro il 2030 promosso dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. L’innovazione garantita dai nuovi farmaci antivirali ad azione diretta (DAA) per il trattamento dell’epatite C ha avuto una portata rivoluzionaria…

Esperti riuniti a Ravenna il 27 e 28 febbraio per parlare di malattie polmonari

medici3

Al centro dell’evento gli ultimi progressi della ricerca scientifica nell’ambito della patogenesi e della cura della fibrosi polmonare idiopatica (IPF) e delle malattie affini.

“Fibrosi polmonare idiopatica IPF & Friends” è il titolo dell’evento che richiamerà nella capitale dei mosaici esperti di fama internazionale che si confronteranno sugli ultimi progressi della ricerca scientifica nell’ambito della patogenesi e della cura della fibrosi polmonare idiopatica (IPF) e delle malattie affini che condividono con questa meccanismi comuni di insorgenza e una …

Tumori infantili: Negli ultimi 30 anni aumentati quasi del 40% gli adolescenti curati nei centri Aieop

aieop

Andrea Ferrari: “Per fare di più serve una reale cooperazione con le società scientifiche che si occupano di tumori nell’adulto e un riconoscimento istituzionale per i nuovi modelli terapeutici”.

La percentuale di adolescenti malati di tumore curati nei centri AIEOP rispetto ai casi attesi in Italia è passata dal 10% nel periodo 1989-2006 al 28% nel periodo 2007-2012 per arrivare infine al 37% negli anni compresi tra il 2013 e il 2017. È quanto emerge da uno studio italiano dal titolo “Evolving services for adolescents with cancer in Italy: access to pediatric oncology centers and…

Europa: 51 i nuovi medicinali autorizzati dall’Ema nel 2019

farmaci10

Pubblicato il rapporto dell’Agenzia Italiana del Farmaco “Orizzonte Farmaci. Scenario dei medicinali in arrivo”: disponibili le informazioni sui medicinali autorizzati nel 2019 e su quelli in valutazione per il 2020.

Nel 2019 sono stati autorizzati a livello europeo 51 nuovi medicinali, di cui circa il 20% sono oncologici destinati al trattamento di alcuni tipi di tumori del polmone, della mammella e della pelle. Una percentuale rilevante riguarda, inoltre, i medicinali per l’apparato gastrointestinale e il metabolismo, gli antinfettivi ad uso sistemico e i medicinali…

Linfomi e leucemie: in Humanitas una CAR T unit per la nuova terapia cellulare

CAR T

Un team multidisciplinare composto da professionisti altamente specializzati e uno sportello dedicato ai pazienti per una valutazione dei candidati al trattamento con l’innovativa terapia cellulare. In Humanitas, oltre alle CAR T autorizzate da Aifa, è attivo un programma di ricerca che potrebbe aprire le porte al loro utilizzo in prima ricaduta della malattia.

Il trattamento con le cellule CAR T nei pazienti con linfomi aggressivi e leucemie linfoblastiche con più ricadute, per i quali non esistevano alternative terapeutiche, oggi è una realtà presso il Cancer Center di Humanitas,…

Coronavirus, Rezza (Iss): Almeno un anno per avere un vaccino pronto

vaccini9

È possibile che entro due o tre mesi si abbiano dei candidati vaccini per il nuovo coronavirus pronti per i primi test sull’uomo, ma difficilmente prima di un anno potranno essere impiegati ‘sul campo’.

Lo sottolinea Gianni Rezza, direttore del Dipartimento di Malattie infettive dell’Iss, che ha partecipato al meeting convocato dall’Oms in corso da ieri a Ginevra dedicato proprio allo sviluppo rapido di terapie, vaccini e test diagnostici per affrontare l’epidemia in corso. “Meno di un anno è molto improbabile, ci sono dei passaggi necessari per garantire la sicurezza del vaccino, oltre…

Più radiofarmaci contro i tumori: cresce la medicina nucleare Ieo

ieo

E per il trattamento dei tumori neuroendocrini è centro di eccellenza a livello europeo. Tutte donne i medici della Divisione.

Con l’ampliamento delle dotazioni tecnologiche – SPECT/CT e PET di ultima generazione – e un team medico di sole donne, la Divisione di Medicina Nucleare IEO punta al primato nazionale nella “teragnostica”: l’uso di molecole radiomarcate sia per la diagnosi che per la terapia dei tumori. “La teragnostica – spiega l’Istituto – è il concetto più innovativo in Medicina Nucleare e nella pratica clinica si compone di due fasi. Nella fase…