-

Archive | News

Almeno 80 milioni di bambini sotto uno a rischio di malattie

vaccino-poliomielite

Secondo i dati raccolti da Oms, Unicef, Gavi e Sabin Vaccine Institute, la fornitura di servizi di immunizzazione di routine è sostanzialmente ostacolata in almeno 68 paesi e rischia di colpire circa 80 milioni di bambini di età inferiore a un anno che vivono in questi paesi.

Covid 19 sta interrompendo i servizi di immunizzazione salvavita in tutto il mondo, mettendo milioni di bambini – sia nei paesi ricchi che in quelli poveri – a rischio di malattie come la difterite, il morbillo e la poliomielite. Questo severo avvertimento arriva dall’Organizzazione mondiale della…

Al via l’indagine di sieroprevalenza

test

Ministero della Salute e Istat, con la collaborazione della Croce Rossa Italiana, a partire da lunedì 25 maggio, avviano un’indagine di sieroprevalenza dell’infezione da virus SarsCoV2 per capire quante persone nel nostro Paese abbiano sviluppato gli anticorpi al nuovo coronavirus, anche in assenza di sintomi.

Il test verrà eseguito su un campione di 150 mila persone residenti in duemila Comuni, distribuite per sesso, attività e sei classi di età. Gli esiti dell’indagine, diffusi in forma anonimae aggregata, potranno essere utilizzati anche per altri studi scientifici e per l’analisi…

Covid-19, oltre 43mila le infezioni di origine professionale denunciate all’Inail

infermiere-desolazione (1)

Il terzo report dell’Istituto registra alla data del 15 maggio un aumento di circa seimila contagi sul lavoro rispetto alla rilevazione del 4 maggio. I casi mortali sono 171 (+42) e circa la metà riguarda il personale sanitario e socio-assistenziale

I contagi da nuovo Coronavirus di origine professionale denunciati all’Inail tra la fine di febbraio e il 15 maggio sono 43.399, circa seimila in più rispetto ai 37.352 della rilevazione del 4 maggio. I casi di infezione con esito mortale registrati nello stesso periodo sono 171, 42 in più rispetto al monitoraggio precedente, e circa la metà…

Emergenza Covid-19, Per circa la metà degli italiani il lavoro e la salute sono le priorità per uscire dalla crisi

sdg-cr-large1

ASviS: per rilanciare il Paese l’unica strada è lo sviluppo sostenibile. Cresce il senso di urgenza per attuare in Italia l’Agenda 2030.

Per il futuro del Paese si deve cambiare modello di sviluppo e guardare al medio-lungo termine scegliendo politiche che prevengano, preparino e proteggano da altri possibili shock. L’Agenda 2030 continua ad essere il punto di riferimento comune anche a livello europeo e l’Italia deve più che mai impegnarsi a rispettare il grande piano d’azione globale sottoscritto nel 2015. È quanto emerso ieri in occasione del primo evento di ASviSlive -Tre passi verso…

Cistite, Fondazione continenza: Troppi antibiotici, si rischia l’inefficacia

donne3

Presentato un documento che integra le linee guida di trattamento. Il Presidente emerito Carone: «Insieme a medici di famiglia, farmacologi, ginecologi e urologi, abbiamo stilato delle indicazioni per ridurre il fenomeno dell’antibiotico-resistenza e il rischio che la cistite diventi ricorrente». 

«Una donna su due ha sofferto di cistite almeno una volta nella vita e il farmaco che le è stato prescritto era quasi sempre un antibiotico e non sempre quello giusto. Il fenomeno dell’antibiotico-resistenza è però in preoccupante crescita e non sempre il trattamento, ancora considerato…

Sanità, L’Ue all’Italia: Necessario migliorare il coordinamento tra Stato e Regioni

italia3

In Italia “soprattutto all’inizio della pandemia, la frammentazione nella governance del sistema sanitario e nel coordinamento tra autorità centrali e regionali ha rallentato l’attuazione di alcune misure di contenimento”, afferma la Commissione europea.

L’Italia deve “rafforzare la resilienza e la capacità del sistema sanitario per quanto riguarda gli operatori sanitari, i prodotti medici essenziali e le infrastrutture; migliorare il coordinamento tra autorità nazionali e regionali”. È quanto sostiene la Commissione europea…

Senior Italia FederAnziani: esercito anziani non autosufficienti abbandonati a loro stessi per mancata riapertura Rsa

Anziani

Messina a Regioni: accelerare linee guida per riaprire le strutture in sicurezza.

«C’è un’emergenza ignorata in questo momento in Italia, ed è quella che riguarda migliaia di persone non autosufficienti, la maggior parte dei quali “grandi anziani”, che attendono di poter accedere a una RSA e ai relativi servizi di cura e assistenza e sono impossibilitati a farlo. In questa fase infatti, sia i non autosufficienti che le loro famiglie si ritrovano in una specie di limbo, data l’assenza, nella maggior parte delle Regioni, di line guida sulle riaperture delle strutture residenziali che consentano…