-

Archive | News

Spesa del Ssn 2009-2012: le misure di contenimento ne frenano la crescita

spesasanitaria

Nel 2012, la spesa del Ssn ammonta a 113,683 miliardi di euro (con un incremento del 1,3% rispetto all’anno precedente), di cui 113,036 miliardi di euro riferiti alle regioni e alle province autonome e 0,647 miliardi di euro agli altri enti del Ssn finanziati direttamente dallo Stato. Il rapporto tra spesa complessiva del Ssn e PIL si attesta al 7,3%. I dati sulla spesa del Ssn sono contenuti nella Relazione Generale sulla Situazione Economica del Paese 2012. I dati sulla spesa del Servizio sanitario nazionale riferiti agli anni 2009-2012 “mostrano chiaramente” commenta il ministero…

Fsn 2013: le Regioni raggiungono l’accordo in base ai costi standard

confregioni

La Conferenza dei presidenti delle Regioni ieri ha trovato l’intesa sul riparto del Fondo sanitario nazionale 2013, che per la prima volta vede l’introduzione dei costi standard. «Abbiamo raggiunto l’accordo che prevede l’applicazione dei costi standard», ha annunciato ieri Vasco Errani, presidente della Conferenza delle Regioni, al termine della riunione. «Inoltre» ha spiegato Errani «abbiamo anche raggiunto l’accordo per quanto riguarda il fondo sulla premialità», così come era previsto. «Arrivano buone notizie» ha commentato il ministro per gli Affari regionali,…

Istat: Italia, paese fra i più vecchi al mondo

istat2013

La speranza di vita alla nascita, 79,4 anni per gli uomini e 84,4 anni per le donne continua a subire l’influenza positiva di riduzione dei rischi di morte a tutte le età. Nel 2011 l’indice di vecchiaia (rapporto tra la popolazione “anziana” di 65 anni e oltre e quella “giovane” da 0-14 anni) – con 148,6 anziani ogni 100 giovani – colloca l’Italia al secondo posto fra i paesi europei nel processo di invecchiamento della popolazione, preceduta solo dalla Germania (155,8%). L’elevata sopravvivenza, unita al calo della fecondità, rende l’Italia uno dei paesi più vecchi al mondo. Lo …

Commissione europea: nuove misure per ripulire l’aria.

Bambini
I benefici per la salute sono pari a circa 40 miliardi di euro all’anno

«L’aria che respiriamo oggi è molto più pulita di quella dei decenni passati, ma l’inquinamento atmosferico continua a essere un ‘killer invisibile’ che impedisce a molte persone di vivere appieno una vita attiva. Le azioni che proponiamo consentiranno di dimezzare il numero di decessi prematuri dovuti all’inquinamento atmosferico, aumentare la protezione offerta ai gruppi vulnerabili – che ne hanno più bisogno – e migliorare la qualità di vita di tutti i cittadini europei. Queste …

Gioco d’azzardo patologico, via libera al Piano d’azione nazionale 2013-2015

gap

Via libera al Piano di azione nazionale (Pan) rivolto alla prevenzione delle problematiche connesse al gioco. Il piano è stato approvato all’unanimità dall’Osservatorio, istituito dall’articolo 7, comma 10 della Legge 8 novembre 2012 ( Legge di conversione del decreto legge 13 settembre 2012 n. 158) presso l’Agenzia delle dogane e dei monopoli al fine di valutare le misure più efficaci per contrastare la diffusione del gioco d’azzardo patologico (Gap) e il fenomeno della dipendenza grave. Il Piano, proposto e coordinato sotto l’aspetto tecnico scientifico…

DPS DailyNotes: la nuova app per i bambini con malattie neurologiche che ridisegna il rapporto medico-paziente

Microsoft Device - DPS Daily Notes

Microsoft Italia, Key To Business e l’Ospedale Pediatrico Meyer di Firenze presentano un innovativo progetto dedicato ai bambini con malattie neurologiche e fondato su DPS DailyNotes, la prima app su Windows Phone e Windows 8 realizzata in ambito pediatrico-ospedaliero. L’obiettivo è quello di aiutare i piccoli pazienti e le loro famiglie raccogliendo sul servizio di cloud storage SkyDrive dati utili al miglioramento della cura e alla ricerca medica. L’applicazione intende offrire un supporto facilitando le famiglie e i medici nella consultazione dell’intera storia clinica e anamnestica…

11° Rapporto Ospedali & Salute: Nel 2013 cinque milioni di famiglie italiane hanno rinunciato a curarsi

aiop2013

Pazienti sempre più in difficoltà con aggravio di spese e limitazioni dell’accesso a diverse prestazioni.

Quest’anno l’11° Rapporto Aiop Ospedali & Salute, presentato lo scorso 10 dicembre a Roma alla presenza del Ministro Beatrice Lorenzin, si sofferma sulle dinamiche che interessano il paziente e la sua famiglia, tenendo conto di dati approfonditi anche da un’apposita indagine su 2.000 caregiver, gli individui che nell’ambito familiare si prendono cura dei congiunti soprattutto non autosufficienti. L’intervento economico prolungato sulla…