-

Archive | News

Acn Medicina Convenzionata, Papotto (Cisl Medici): la bozza Sisac con poche luci e molte ombre

biagio papotto

«La Sisac ha presentato una bozza con poche luci e molte ombre che ci ha lasciato grandi perplessità. Ciononostante la Cisl Medici alla ripresa delle trattative sarà presente con spirito propositivo stigmatizzando però, sin da subito, che precondizione è porre rimedio immediato all’assenza rumorosa, nella bozza in esame, dei medici dell’emergenza-urgenza a meno che non si decida di farli transitare alla Dipendenza». Lo ha affermato Biagio Papotto – Segretario Generale Cisl Medici al termine dell’incontro…

Acn Medicina Convenzionata: Simpef esprime cauta fiducia per l’apertura delle trattative

pediatria

«Fiducioso per la nuova stagione di riforme che si rispecchia anche nell’apertura, dopo molti mesi di attesa, delle trattative per il rinnovo della convenzione». Ha detto Rinaldo Missaglia, Segretario nazionale del Sindacato Medici Pediatri di Famiglia (Simpef) Al termine dell’odierna riunione convocata da Sisac per l’apertura del tavolo trattative per il rinnovo dell’Accordo Collettivo Nazionale per la medicina generale e la pediatria di famiglia. «Se il bisogno è quello di rendere più efficiente, mantenendone l’alto livello qualitativo, l’intervento assistenziale…

Parte l’azione congiunta europea a coordinamento italiano sui cambiamenti demografici

demografia

«Per la prima volta l’Europa s’impegna a calare nei programmi nazionali di molti stati membri una approccio congiunto verso una ricerca di eccellenza ed una ricerca nuova che intende affrontare la costellazione di tematiche legate ai cambiamenti demografici da una varietà di angolazioni –con relative competenze scientifiche- che includono la Salute, il Welfare, l’Urbanizzazione, la Mobilità, le Scienze Sociali, il Lavoro e la Produzione, l’educazione continua. L’Italia -attraverso i Ministeri dell’Università e Ricerca e della Salute- è presente sin dall’inizio di questa avventura…

Presentata la ricerca “La lesione midollare in Umbria”

midollo

Sono almeno 50 le persone che in Umbria ogni anno diventano paraplegiche o tetraplegiche per effetto di traumi o malattie che colpiscono il midollo spinale, ma solo la metà di questi riesce, in tempi brevi, ad accedere ad un percorso riabilitativo nell’Unità Spinale Unipolare o in altre strutture adeguata per la riabilitazione

È quanto emerge dallo studio presentato ieri a Perugia sull’incidenza in Umbria delle lesioni midollari traumatiche e non traumatiche. Alla presentazione della ricerca avviata dalla Regione Umbria e realizzato dalla Fondazione Serena-Olivi con …

La Asl Bt ha il suo Registro Tumori

logo aslbt

La Asl Bt ha raggiunto l’accreditamento del suo Registro Tumori. Nell’ambito della XVIII Riunione annuale in programma a Taranto, l’Airtum (Associazione Italiana Registro Tumori) ha accreditato il Registro Tumori della Asl Bt. «Siamo molto fieri e soddisfatti di questo risultato – ha detto Giovanni Gorgoni, Direttore Generale della Asl Bt – l’accreditamento Airtum certifica un lavoro meticoloso e attento realizzato in questi anni dalla struttura aziendale di Epidemiologia e Statistica…

Violenza femminile: Task force Onda – Oms per promuovere l’impegno delle istituzioni nella prevenzione

donna

Nel mondo, il 35% delle donne subisce violenza fisica o sessuale, 7 milioni solo nel nostro Paese. Incalcolabili e permanenti i riflessi sulla salute fisica e mentale delle donne

Presentare le Linee Guida Oms e definire l’impegno dell’Italia nel favorire la ratifica della Convenzione di Istanbul negli altri Paesi europei: questi i principali obiettivi del Tavolo tecnico sulla violenza femminile, promosso dall’ Osservatorio Nazionale sulla salute della Donna (Onda), in collaborazione con l’Organizzazione Mondiale della Sanità, e tenutosi ieri a Roma, alla presenza di Parlamentari…

Anche il Fassid dichiara lo stato di agitazione

“Il susseguirsi di notizie imprecisate e frammentarie circa l’adozione di provvedimenti ingiusti nei confronti di una categoria già vessata da anni come quella dei Dirigenti Medici e Sanitari dipendenti del Servizio Sanitario Nazionale non può lasciare indifferenti”. Lo sottolinea una nota del Fassid secondo cui “a fronte della mancata risoluzione di gravissimi problemi come quelli del precariato e della responsabilità professionale, si interverrebbe da indiscrezioni solo con tagli, prelievi e blocchi della contrattazione addirittura fino …