-

Archive | News

Tumori, Gaspari (Sico): «Ci si ammala di più, ma si guarisce con più facilità»

chirurgia

Nel corso della vita circa un uomo su 2 e una donna su 3 si ammalerà di tumore. In Italia, in particolare, si stima che in un anno ci siano 366.000 nuove diagnosi di tumore: circa 200.000 (55%) fra gli uomini e circa 166.000 (45%) fra le donne. Ad affermarlo uno studio condotto dall’Associazione Italiana Registri Tumori (Airtum) relativo al 2013. Ma se questi primi dati non sono di certo confortanti, migliori sono le percentuali relative alla guarigione: il 63% delle donne e il 55% degli uomini è vivo a cinque anni dalla diagnosi. Merito soprattutto della maggiore adesione alle campagne di…

Omeoimprese: L’imbarazzate silenzio sull’omeopatia

omeopatia

I pazienti italiani rischiano di restare senza medicinali, la caratteristica della medicina omeopatica e antroposofica è quella di avere numerosi preparati, molti dei quali prodotti in piccoli numeri. 

Grande preoccupazione per la criticità manifestata dal settore dell’omeopatia è stata espressa all’unisono in occasione del convegno “Omeopatia, sogno impossibile?”, nell’ambito dell’edizione 2014 di Cosmofarma, al quale hanno partecipato Fausto Panni, Presidente Omeoimprese, Anna Rosa Racca , Presidente Federfarma, Maurizio Romani, membro della Commissione…

Tumori: 800mila pazienti ogni anno costretti a curarsi fuori regione

valigia

Al Senato la presentazione del VI Rapporto sulla condizione assistenziale delle persone colpite dal cancro. Francesco De Lorenzo, presidente Favo: «Ancora troppe disparità, sia approvato subito il Piano oncologico». «Il documento deve rientrare nel Patto della Salute. Le migrazioni sanitarie generano una spesa di 2 miliardi di euro». Liste d’attesa di 60 giorni per un intervento chirurgico.

«Ogni giorno 1000 nuove diagnosi e 470 decessi. Il cancro è una vera e propria epidemia. Ma il sistema oggi non è in grado di rispondere in modo adeguato alle esigenze di questi malati e delle persone…

Droga e off label: il decreto è legge

senato

Con 155 voti favorevoli e 105 contrari il Senato ieri ha approvato definitivamente la conversione del decreto-legge n. 36, in materia di disciplina degli stupefacenti e sostanze psicotrope, già approvato dalla Camera (ddl n. 1470), sul quale il Governo aveva posto la questione di fiducia.

Biobanche Pediatriche, Cnb: necessaria una normativa, un organo di controllo e la presenza di un Comitato etico

neonato

Pubblicato il 13 maggio scorso sul sito della Presidenza del Consiglio dei Ministri il documento del Comitato Nazionale per la Bioetica “Biobanche pediatriche”.

Il parere, elaborato nell’ambito del gruppo di lavoro coordinato dal Prof. Lorenzo d’Avack, è stato approvato all’unanimità dei presenti. In questo parere il Comitato si occupa di biobanche pediatriche, caratterizzate dalla raccolta di campioni biologici di minori e finalizzate alla ricerca scientifica. Il documento, partendo dal riconoscimento delle biobanche pediatriche come una preziosa risorsa per la ricerca scientifica,…

Sicurezza alimentare: Una Carta per il futuro agroalimentare

alimentazione

Un documento sulla sicurezza del cibo da proporre a tutto il mondo, in occasione dell’Expo 2015. È l’obiettivo del Consiglio nazionale delle ricerche nell’ambito del progetto “Safety for food” presentato il 13 maggio scorso a Milano alla presenza dei ministri delle Politiche agricole alimentari e forestali e della Salute.

Una “Carta Costituzionale dell’Agroalimentare” che contenga indicazioni e buone pratiche per la sicurezza del cibo nell’era della globalizzazione dei mercati, da proporre a tutto il mondo, come eredità dell’Expo…

Lorenzin: Entro giugno il nuovo Patto della Salute

beatrice-lorenzin

Il Patto della Salute sarà concluso entro il mese di giugno. Lo ha detto il ministro della Salute Beatrice Lorenzin ieri rispondendo ad una domanda in occasione del question time alla Camera.

«Il Patto per la salute è un elemento centrale della nostra azione di riqualificazione della spesa sanitaria ma anche di una nuova programmazione della spesa sanitaria» ha spiegato il Ministro. «I lavori che sono cominciati con l’accordo nella Conferenza Stato-regioni hanno avuto un allungamento dei tempi originari dovuti al cambio di Governo e poi all’incertezza derivante dal budget…