-

Archive | News

La Fao lancia l’Iniziativa “Città verdi”

fao città verdi

Trasformare la ripresa dall’emergenza Covid-19 in un’opportunità per rendere le città più sostenibili e resilienti e per garantire a tutti l’accesso a un’alimentazione sana.

Si chiama “Città verdi” l’iniziativa lanciata dalla Fao, con il suo relativo piano d’azione, attraverso la quale l’Organizzazione intende contribuire a trasformare i sistemi agroalimentari, porre fine alla fame e migliorare la nutrizione nelle città e nelle aree periferiche una volta superata la pandemia da Covid-19. L’iniziativa è stata presentata nel corso di un evento…

Arriva la prima Carta dei Diritti dei pazienti con tumori gastrointestinali

preoccupazione

Le Associazioni dei pazienti lanciano la “Carta dei Diritti” fondamentali per un’assistenza equa, omogenea e di qualità in tutte le fasi della malattia. Un documento di indirizzo rivolto alle Istituzioni, ai decisori politici e ai programmatori sanitari regionali.

Colpiscono ogni anno circa 80.000 persone, rientrano tra le prime 5 cause di morte per tumore in Italia, sono spesso diagnosticati già in fase avanzata: eppure i tumori gastrointestinali, nello specifico le neoplasie di stomaco, colon-retto e pancreas, non hanno ancora trovato nel Servizio Sanitario nazionale una risposta…

Presentato Libro Bianco sulla Schizofrenia realizzato dalla Fondazione The Bridge

schizofrenia

Iardino (Fondazione The Bridge): “Dar voce anche a pazienti e loro familiari”

Oggi, con una conferenza call virtuale che ha visto la partecipazione tra gli altri dell’onorevole Fabiola Bologna, membro della Commissione Affari Sociali della Camera dei deputati, e del sottosegretario alla Salute, Sandra Zampa, è stato presentato il Libro Bianco sulla Schizofrenia realizzato dalla Fondazione The Bridge. “Occuparsi di salute – ha affermato Rosaria Iardino, presidente della Fondazione The Bridge – significa per noi creare un sistema nel quale…

Al 31 agosto denunciati 52.209 contagi sul lavoro da Covid-19: Otto infezioni su 10 in ambito sanitario

infermieri-ospedale-corona

Rispetto al monitoraggio effettuato alla fine di luglio, le infezioni di origine professionale segnalate all’Inail sono 846 in più, di cui 323 riferite a contagi nel mese di agosto. I casi mortali sono 303 (+27, per lo più distribuiti tra marzo e aprile), pari a circa un terzo dei decessi registrati dall’inizio dell’anno. L’ottavo report nazionale elaborato dalla Consulenza statistico attuariale dell’Istituto.

I contagi sul lavoro da Covid-19 denunciati all’Inail alla data del 31 agosto sono 52.209 (con un’incidenza del 19,4% rispetto al totale dei contagiati nazionali comunicati dall’Istituto…

Alzheimer, L’impegno per trovare una risposta terapeutica deve continuare con determinazione

demenza

Il covid-19 ha cambiato in peggio molti scenari dell’assistenza ai malati; Aip è impegnata a identificare le modalità più opportune per facilitare un ritorno alla normalità (se mai si può chiamare “normale” un’assistenza che impegna per una “giornata di 36 ore”).

di Marco Trabucchi*

Oggi è la Giornata Mondiale dell’Alzheimer. L’Associazione Italiana di Psicogeriatria vuole celebrare queste ricorrenza assumendo alcuni impegni, come schematicamente riassunto di seguito.
1. La solitudine è condizione che accompagna frequentemente i malati e le loro famiglie. È quindi necessario …

Test per Covid-19, la Commissione pubblica raccomandazioni per un approccio comune dell’Ue

commissione europea

Dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie una relazione sulle strategie e gli obiettivi dei test per la Covid-19.

Definiscono azioni concrete per sostenere i paesi nella programmazione e nell’organizzazione degli sforzi di sperimentazione nelle varie fasi della pandemia. Sono le raccomandazioni approvate dal comitato per la sicurezza sanitaria al fine di razionalizzare gli approcci nazionali e di garantire test per la COVID-19 più coerenti in tutta l’Ue. “I test e il tracciamento dei contatti – ha detto Stella Kyriakides, Commissaria…

Covid-19, Fimp: Il certificato medico per il rientro in classe inutile e dannoso. Insieme ai presidi per una scuola sicura

prescrizioni

Il Presidente Biasci: “Si tratta di un adempimento burocratico già cancellato in molte Regioni che potrebbe tornare a complicare il lavoro dei medici e la vita delle famiglie. Vogliamo limitare gli accessi per evitare i contagi e poi affolliamo gli studi per un documento che non garantisce nulla?”.

“La richiesta di reintroduzione dell’obbligo del certificato medico per il rientro a scuola è priva di fondamento scientifico e contraddice le raccomandazioni sin qui promosse per contenere l’epidemia. Il mondo della scuola dovrebbe volere insieme a noi le misure che consentano a bambini e ragazzi…