-

Archive | News

L’acquisto congiunto di vaccini e medicinali diventa realtà nell’UE

vaccinare

Accordo di Aggiudicazione congiunta grazie al quale i Paesi dell’Unione Europea possono acquistare congiuntamente vaccini anti pandemici e altre contromisure mediche. Lorenzin firma la lettera d’intenti

Al Consiglio del 20 giugno i ministri della Salute hanno firmato a Lussemburgo l’accordo di aggiudicazione congiunta di contromisure mediche, segnando una nuova conquista per proteggere i cittadini europei dalle minacce sanitarie transfrontaliere, come le malattie trasmissibili. L’accordo definisce il quadro per gli acquisti congiunti e permette…

Network di imprese laziali dà vita a Aici

aici

progetto per la ricerca e sviluppo di Approcci Innovativi per il Controllo delle Infezioni.

Il network di imprese operanti sul territorio del Lazio formato da Angelini, Irbm Science Park, Ibn Savio e Ylichron, con il coinvolgimento di enti di ricerca pubblici e privati, ha dato vita al progetto Aici – Approcci Innovativi per il Controllo delle Infezioni – che il 29 maggio scorso è stato ammesso al contributo dell’avviso pubblico “Insieme x Vincere” realizzato con il concorso di risorse dell’Unione Europea parte Por Fesr e della Regione Lazio. L’obiettivo della collaborazione…

Antitrust: Il settore sanitario-farmaceutico tra i più problematici

antitrust

Presentata la Relazione annuale sull’attività svolta nel corso del 2013 dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato.

«Il nucleo di settori produttivi più “problematici” e in cui è stata esercitata con particolare intensità e sistematicità l’azione dell’Autorità, è risultato costituito innanzitutto dal settore sanitario-farmaceutico e della distribuzione commerciale, ambiti nei quali le distorsioni concorrenziali incidono direttamente sul benessere della collettività, sul potere di acquisto da parte della domanda e, nel caso della sanità, ance sul godimento di…

Mantovani: «Al lavoro per la costituzione di una Commissione per la ricerca»

mantovaniricercaint

«La ricerca non può essere un tema da relegare in qualche paragrafo di documenti e normative ma deve diventare settore sempre più strategico, come volano di sviluppo sul fronte sanitario, economico ed occupazionale. Per questo proporrò la costituzione di una commissione, che abbia come preciso compito quello di implementare, sostenere e incoraggiare il tema della ricerca in ogni ambito di sviluppo di Regione Lombardia, a partire dal contributo di saperi ed esperienze, di cui già la nostra regione è ricca sia a livello universitario che scientifico». Lo ha detto ieri all’Istituto…

Al S. Andrea di Roma più spazi per l’assistenza e la ricerca

ospedale s andrea

La Regione Lazio ha firmato un protocollo per completare un percorso avviato da otto anni e mai terminato.

La Regione Lazio al lavoro per aumentare gli spazi dedicati all’assistenza e alla ricerca sanitaria. In particolare gli interventi riguarderanno la seconda facoltà di medicina della “Sapienza” e l’ospedale S. Andrea. La Regione ha firmato un protocollo completare un percorso avviato da otto anni e mai terminato. “Sbloccate risorse ferme da anni” afferma la Regione “il totale degli investimenti è 30 milioni di euro. Di questi, circa 12 milioni sono fondi del Ministero dell’Università…

Smi-Lazio: «Il progetto “Estate Sicura”, attivato ad Ostia dalla Asl Rm D, non è stato siglato da alcun sindacato di categoria»

caldo

Inoltre «Duplica servizi sanitari già presenti sul territorio, creando disorientamento dell’utenza». Critico lo Smi-Lazio relativamente al progetto “Estate Sicura” promosso dalla Asl RomaD che prevede l’attivazione, dal 21 giugno al 14 settembre, ad Ostia (in viale Vega 3), di un Ambulatorio per i codici bianchi, gestito dai medici di medicina generale nei festivi e prefestivi. Per Lionello Petruccioli, segretario aziendale RmD: «Ad oggi risulta assolutamente falsa la notizia diffusa dalla stessa Asl che sia stato siglato un accordo tra l’Azienda e le organizzazioni…

Ocse: in Italia continua a scendere la spesa sanitaria

OECD-Health-Statistics-2014

La spesa sanitaria nei Paesi Ocse ha iniziato a rialzarsi. Ma il ritmo di crescita rimane ben al di sotto dei tassi pre-crisi, soprattutto in Europa, questo secondo l’ Health Statistics 2014 pubblicato dall’Ocse. In Europa, la spesa sanitaria ha continuato a scendere nel 2012 in Grecia, Italia, Portogallo e Spagna, così come nella Repubblica ceca e in Ungheria. In Grecia, la spesa sanitaria in termini reali è stata inferiore del 25% nel 2012 rispetto al 2009, determinata principalmente dai tagli alla spesa pubblica. Per contro, al di fuori dell’Europa, il Cile e il Messico…