-

Archive | Professioni

Test Medicina, ogni anno 18mila ricorsi per le irregolarità

università

Nella scorsa edizione della prova problemi in 27 atenei su 41. Consulcesi: “Oltre a imbuto formativo, aumento dei posti tenga conto anche dell’importanza di garantire meritocrazia per selezionare i medici del futuro”.

«Garantire una prova d’ammissione equa e meritocratica, inserita in una più ampia riforma del percorso d’ingresso a Medicina che dia riscontro della qualità e del valore effettivo dei candidati, oltre che tenere conto dell’imbuto formativo che ogni anno si viene a creare tra i nuovi laureati e il numero più basso di borse di specializzazione». A chiederlo è …

Medici e dentisti: ecco il nuovo Bonus Enpam+ da mille euro

camicemedico

L’Enpam, l’Ente previdenziale di medici e dentisti, dà il via da oggi, con risorse proprie, a un nuovo Bonus, denominato Enpam +, a favore dei propri iscritti.

Mille euro al mese per tre mesi, riservati in maniera specifica a giovani, pensionati e professionisti in ritardo con il versamento dei contributi, che in un primo momento erano rimasti esclusi dalla prima versione del Bonus Enpam da mille euro, stanziato per fare fronte all’emergenza Covid-19. «Abbiamo deciso, facendo affidamento ancora una volta solo sulla nostra liquidità, di erogare un nuovo Bonus da mille euro, in modo da non …

Odontoiatria, Iandolo (Cao nazionale): La programmazione va fatta tenendo conto dei laureati all’estero

dentista

Il 40% circa degli Odontoiatri che ogni anno si iscrivono per la prima volta all’Albo ha, secondo i dati elaborati dal Ced della Federazione nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e Odontoiatri (Fnomceo), una laurea conseguita all’estero.

Saranno 1231 gli accessi a Odontoiatria per il prossimo anno accademico, un centinaio in più rispetto al 2019/2020. Un numero apparentemente al di sotto del fabbisogno previsto tra cinque anni, calcolato in 1312 unità. Tutto bene, dunque? “No – secondo la Cao nazionale che spiega – il numero non tiene conto dei laureati all’estero.…

Cimo Fesmed: No a decreto Miur che aumenta post di laura in medicina

Guido Quici

“Illude migliaia di giovani che non avranno poi accesso alla specializzazione e saranno reclutati a basso costo o espatrieranno. Bene l’ipotesi del presidente Fnomceo Anelli di fare ricorso“.

«Dopo aver creato un vero e proprio imbuto formativo, attraverso l’evidente disequilibrio tra numero di medici neo laureati e numero di posti alle scuole di specializzazione, ecco il vero “colpo di genio”: aumentare l’accesso alla Facoltà di Medicina di circa 1.500 unità senza un contestuale incremento degli accessi alle specializzazioni. Quindi, agli oltre 22.000 camici grigi,…

La Fnomceo pronta a ricorso contro aumento posti a Medicina: Non ci sono le condizioni

gruppo medici

Il Presidente Anelli: Profondamente ingiusto illudere i giovani, insensato allargare l’imbuto formativo. Necessaria una riforma che porti a uno a uno il rapporto tra le lauree e le specializzazioni. Di questa riforma, però, attualmente non si vede traccia.

13072: tanti saranno, secondo le determinazioni definitive del Ministero dell’Università e Ricerca, i posti a Medicina per l’anno accademico 2020/21. A comunicare la cifra, sulla quale saranno, a giorni, calibrati i decreti, è stato questa mattina lo stesso Mur, che ha inviato un report agli attori ascoltati per la determinazione…

Rinnovo dei piani terapeutici: la diabetologia favorevole a un ruolo attivo della medicina generale

medic

È fondamentale – sostengono AMD, SID eSIE– che i medici di famiglia “salgano a bordo” con un ruolo più attivo nella presa in carico della persona con diabete, secondo un nuovo modello di gestione integrata basato sul “triage della fragilità” della persona con diabete.

L’Associazione Medici Diabetologi (AMD), la Società Italiana di Diabetologia (SID) e la Società Italiana di Endocrinologia (SIE) accolgono con favore la Determina AIFA che consente la prescrizione in rimborsabilità dei nuovi anticoagulanti orali anche da parte dei Medici di Medicina Generale. Amd, Sid e Sie, rappresentanti…

Enpam: pagati 600 euro di aprile

camice medico

I beneficiari sono stati 33.384 medici e dentisti.

L’Enpam ha pagato gli indennizzi statali da 600 euro relativi al mese di aprile. I beneficiari sono stati 33.384 medici e dentisti che hanno ricevuto il pagamento in automatico, avendolo incassato già nel mese precedente. “Ancora una volta, come già accaduto per il mese di marzo, la Fondazione ha anticipato con proprie risorse – spiega l’Ente – i circa 20 milioni di euro necessari a saldare gli aventi diritto. Questo stanziamento fa seguito ai 21 milioni di euro che erano già stati messi a disposizione invece per il…