-

Archive | Regioni e ASL

Coronavirus, Le Marche attivano un tavolo regionale a sostegno del mondo produttivo ed economico

Luca Ceriscioli

Il presidente Ceriscioli: Pensare e programmare per la ripartenza.

La Regione Marche ha attivato un tavolo tecnico per introdurre misure regionali a sostegno del mondo produttivo danneggiato dall’emergenza coronavirus. È quanto riferisce la Regione che spiega “Saranno interventi integrativi di quelli nazionali, in corso di definizione in questi giorni. Ma intanto le organizzazioni produttive e sociali sono state inviate a Palazzo Raffaello per verificare bisogni e risposte necessarie, a partire dall’eventuale rimodulazione dei fondi europei, ancora disponibili, a fine…

Covid-19, Confronto tra Regione Veneto e sindacati della sanità

INCONTRO REGIONE SINDACATI 1

L’Assessore alla sanità Lanzarin ha affrontato i vari argomenti attinenti alla sicurezza, alla dotazione organica, e all’organizzazione presente e futura.

“Vi chiedo di portare ai tutti i lavoratori che rappresentate il grazie sincero della Regione e dei cittadini veneti. Stanno facendo sacrifici enormi che meritano gratitudine e rispetto”. Lo ha detto l’Assessore alla Sanità della Regione del Veneto, che oggi ha incontrato le sigle sindacali della sanità per un confronto e una reciproca informazione sulla situazione e sui provvedimenti collegati all’emergenza coronavirus. L’evolversi…

“Chilometri di vite”

medico paziente3

Parte al Centro clinico Nemo di Roma un percorso interculturale per i genitori di bambini e ragazzi con atrofia muscolare spinale.

La diagnosi di atrofia muscolare spinale (SMA), patologia rara neuromuscolare, stravolge completamente i tempi, le abitudini e gli spazi di una famiglia. É un percorso complesso che accomuna storie diverse, nazionalità diverse legate tra loro da vissuti comuni portati dalla nuova vita da condividere con la SMA. A loro è dedicato “Chilometri di vite”, il progetto del Centro Clinico NeMO di Roma, area Pediatrica e della Fondazione Policlinico Universitario …

A Sassari il primo trasporto Ecmo in elicottero

AOU Ingresso Cliniche

Stretta collaborazione tra Aou Sassari, Areus e Ats Sardegna-Assl Nuoro. Prelevato dalla Rianimazione di Nuoro un paziente di 45 anni con grave insufficienza respiratoria post influenzale.

È atterrato intorno alle 16 a Sassari il primo trasporto in elicottero di un paziente in Ecmo,  cioè collegato al macchinario per l’ossigenazione artificiale del sangue. L’eccezionalità dell’intervento realizzato oggi, sabato 29 febbraio, che ha visto collaborare l’Aou di Sassari, l’Areuse l’Ats Sardegna-Assl di Nuoro, sta nell’organizzazione messa…

Ripa di Meana (Fiaso): Orgogliosi del lavoro degli operatori sanitari in prima linea, meritano il plauso del Paese

francesco ripa di meana

Per il presidente della Federazione di Asl e Ospedali “non è il momento delle polemiche e delle divisioni, ma delle competenze professionali e organizzative”.

“Siamo orgogliosi del lavoro degli operatori delle Aziende sanitarie che con grande professionalità e sacrificio stanno affrontando l’emergenza di questi giorni. Nutriamo profondo rispetto per la loro competenza e dedizione, e siamo convinti che meritino il plauso di tutto il Paese”. Così il Presidente della Federazione di Asl e Ospedali (FIASO), Francesco Ripa di Meana, esprime la solidarietà del management…

Defibrillatori in ambiente extraospedaliero: le osservazioni delle Regioni sul disegno di legge

defibrillatore1

Il parere in un documento inviato alla Commissione sanità del Senato.

Lo scorso 20 febbraio la Conferenza delle Regioni e delle Province autonome ha approvato un documento in merito al disegno di legge recante: “Disposizioni in materia di utilizzo dei defibrillatori semiautomatici e automatici in ambiente extraospedaliero”, attualmente in discussione al Senato. Il testo è stato poi trasmesso dal presidente della Conferenza delle Regioni, Stefano Bonaccini, al  Presidente della Commissione Igiene e sanità di palazzo Madama, Stefano Collina, e a  Caterina Bini …

Una catena di donazioni con scambio di organi e trapianti incrociati di rene attraversa l’Italia e supera le barriere del Coronavirus

auto polizia

Proprio nelle settimane durante le quali lo spettro del Covid-19 sta bloccando e divide buona parte dell’Italia e non solo, una catena di solidarietà ha unito il nostro Paese, incrociando coppie di donatori incompatibili e, aperta con una donazione da deceduto in Piemonte, si è chiusa nella stessa regione, attraversando Veneto, Sicilia e Puglia, e salvando la vita a quattro pazienti in trattamento dialitico.

In partenza lo scorso novembre il Piemonte ha donato un organo di una donatrice deceduta. Il suo rene era risultato idoneo per un paziente di Padova inserito nel programma cross-over…