-

Archive | Regioni e ASL

Test sierologici ad ampio raggio da giovedì 23 aprile nelle città più colpite della Lombardia

test-Corona

I laboratori accreditati lavoreranno 24 ore al giorno, sette giorni su sette: l’obiettivo è processare più di 20mila test al giorno.

Dopo giorni di attesa nelle città più colpite da Covid della Lombardia avranno inizio i test sierologici a ampio raggio: prima gli operatori sanitari, poi la «popolazione» dei servizi essenziali e successivamente- in un sistema di cerchi concentrici – i lavoratori delle diverse filiere che saranno individuate per la ripartenza. Questa l’architettura che detterà la scansione degli attesi test. Stando alle disposizioni della regione Lombardia,…

Covid-19, Una task force in Piemonte per la Fase 2 della sanità

fazio

Ferruccio Fazio, già ministro della Salute, presiederà il gruppo di esperti che analizzerà e certificherà le carenze strutturali che l’emergenza ha messo in luce sul sistema sanitario piemontese, al fine di ripartire da lì per la futura programmazione.

Avrà il compito di formulare delle proposte per il miglioramento dell’assistenza territoriale, analizzandone il contesto attuale alla luce delle crescenti criticità cumulatesi negli ultimi anni, ma anche mettendo a confronto l’esperienza piemontese con quella di altre Regioni italiane. Obiettivo costruire una strategia per la …

Bonaccini (Regioni) al Governo: poste 4 priorità per la “ripartenza”

bonaccini2

Oggi si è tenuta, in modalità di videoconferenza, la “cabina di regia Governo-Regioni-Enti locali” per l’emergenza Covid-19. 

“Abbiamo posto al Governo alcune questioni relative alla ‘fase 2’, soprattutto perché riteniamo necessaria una condivisione fra l’esecutivo e le Regioni su “come” affrontare la fase della riapertura, in base ad indicazioni precise del comitato tecnico-scientifico e della task force diretta da Vittorio Colao”, ha dichiarato il Presidente della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, Stefano Bonaccini.

“Le questioni poste – ha spiegato Bonaccini…

Covid-19, Lazio: Vaccinazione antinfluenzale e anti pneumococcica obbligatoria

vaccin

Firmata l’ordinanza dal Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti su proposta dell’Assessore alla Sanità, Alessio D’Amato per rendere obbligatoria la vaccinazione antinfluenzale e anti pneumococcica per tutti i cittadini over 65 anni e tutto il personale sanitario. L’obbligo sarà a decorrere dal 15 settembre 2020.

Firmata l’ordinanza dal Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti su proposta dell’Assessore alla Sanità, Alessio D’Amato per rendere obbligatoria la vaccinazione antinfluenzale e anti pneumococcica per tutti i cittadini over 65 anni…

Veneto: Un progetto e un manuale per ripartire in sicurezza nelle aziende

ufficio-covid

Arrivano il Covid manager, un decalogo comportamentale, una sperimentazione in 20 aziende con 3000 lavoratori totali. Tutto con il supporto diretto della Regione.

Riaprire sì, il prima possibile rispettando i responsi degli esperti, ma anche creando le condizioni per una estrema sicurezza sanitaria, prima di tutto per i lavoratori e per tutti coloro che, a diverso titolo, frequenteranno le aziende, dai titolari ai fornitori. È questa la linea tracciata dal Progetto “FASE 2  – Riapertura delle Attività Produttive” in Veneto, elaborato e definito dalla Regione del Veneto (Direzione…

Mascherine: i materiali promossi e bocciati

mascherina

Il Dipartimento “Ugo Schiff” dell’Università di Firenze che si occupa di clima e qualità dell’aria cerca di fare chiarezza sulla capacità filtrante delle mascherine.

La mascherina questa sconosciuta. Dalla carta da forno a soluzioni casalinghe più o meno di fantasia è il dispositivo di protezione con cui avremmo a che fare ancora per un po’ ma su cui ancora abbiamo risposte poco chiare. Dal ruolo dei venti nell’estensione del ghiaccio marino, a quello del nostro respiro nella diffusione del virus, i ricercatori del Dipartimento “Ugo Schiff” dell’Università di Firenze sta …

Gallera: Attivati in Lombardia 991 posti in degenze di sorveglianza

gallera

Attualmente sono attive 44 Unita’ speciali di continuità assistenziale (USCA)

“Sono 991 i posti nelle degenze di sorveglianza attivati finora in Regione Lombardia”. Lo ha specificato l’assessore Gallera a margine dell’audizione nella Commissione Sanita’ che si e’ tenuta ieri  mattina in video conferenza. L’assessore Gallera ha inoltre dichiarato che “attualmente sono attive 44 Unita’ speciali di continuità assistenziale (USCA), le quali hanno già effettuato circa 3500 visite a domicilio”. “Abbiamo…