-

Archive | Studi e Ricerca

Gli anticorpi neutralizzanti contro Sars-CoV-2 persistono nel sangue per almeno otto mesi dopo l’infezione

anticorpi covid
La ricerca condotta al San Raffaele in collaborazione con l’Istituto Superiore di Sanità fornisce indicazioni sulla durata dell’immunità al Covid-19 e suggerisce i pazienti a maggior rischio per le forme gravi della malattia

Gli anticorpi neutralizzanti contro Sars-CoV-2 persistono nei pazienti fino ad almeno otto mesi dopo la diagnosi di Covid-19, indipendentemente dalla gravità della malattia, dall’età dei pazienti o dalla presenza di altre patologie. Non solo, la loro presenza precoce è fondamentale per combattere l’infezione con successo: chi non riesce a produrli entro i primi…

Scompenso cardiaco, la disfunzione diastolica aiuta a predire il rischio di eventi avversi e morte 

cuore
Le conclusioni cui sono giunti i cardiologi del Papa Giovanni XXIII di Bergamo, in collaborazione con i colleghi ricercatori di Boston e di altri centri europei e statunitensi, dall’analisi dei dati su un’ampia casistica di oltre 1.000 pazienti.  

Lo studio è stato di recente pubblicato su International Journal of Cardiology, una rivista scientifica influente in campo cardiovascolare. I risultati dello studio suggeriscono di aggiornare le linee guida che i cardiologi di tutto il mondo seguono per predire i ricoveri per scompenso cardiaco o il rischio di decesso nei pazienti con …

Il Covid- 19 è più grave se il paziente è malnutrito o obeso

GIACINTO MIGGIANO 2
Lo dimostra una review su Nutrients dei ricercatori Policlinico Gemelli – Università Cattolica.

L’analisi della letteratura scientifica su Covid-19 e nutrizione ha evidenziato che la gravità dell’infezione è correlata a un insieme di fattori virali, sociali e individuali. Ma uno stato di malnutrizione rappresenta uno degli elementi cruciali alla base di un decorso più lungo e complicato della malattia o di decesso per Covid-19. “Per malnutrizione – spiega Maria Chiara Mentella, Uoc Nutrizione Clinica, Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli Irccs, diretta…

Infn e Fondazione Santa Lucia Irccs insieme per applicare alle neuroscienze la fisica medica

santaLucia_web
Un’innovazione che più di altre ha accelerato la ricerca nelle neuroscienze è la risonanza magnetica.

Studiare le scienze della vita avvalendosi delle competenze e degli strumenti della fisica medica e sviluppare nuovi strumenti diagnostici per rendere più accessibili ed efficaci gli esami necessari per la prevenzione di malattie neurologiche. Sono questi gli obiettivi della collaborazione siglata tra l’Infn Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, l’Ente Pubblico di Ricerca dedicato allo studio delle particelle e interazioni fondamentali, e la Fondazione Santa Lucia Irccs…

Decessi Covid-19, le persone con un disturbo mentale grave muoiono a un’età più giovane 

header-salute-mentale_5_
I risultati emersi da uno studio condotto dal gruppo di lavoro “Cause di mortalità Covid-19” dell’Iss, coordinato da Graziano Onder, appena pubblicato su Eclinical Medicine.

In Italia le cure ospedaliere rivolte ai pazienti con un decorso letale di Covid-19 sono state garantite senza disparità fra coloro che erano e non erano affetti da un disturbo mentale, anche nei primi mesi dell’emergenza pandemica: i tempi di accesso ai test per la diagnosi di infezione da Sars-CoV-2 sono risultati sovrapponibili e non sono emerse differenze nell’accesso alla terapia intensiva correlate…

Pandemia, gli effetti sulla psiche dei gemelli italiani 

gemelli
Uno studio longitudinale sui gemelli italiani, avviato nel giugno 2020 dal Registro Nazionale Gemelli a cui hanno partecipato 2741 gemelli dei circa 30.000 iscritti al Registro.

Più dell’80% delle coppie di gemelli partecipanti alla prima indagine online curata dal Registro nazionale Gemelli dell’Iss ha dichiarato di non aver avuto sintomi durante lo stato di emergenza sanitaria, solo 163 (6.3%) gemelli sono stati sottoposti a tampone naso-faringeo, 24 (0.33%) hanno ricevuto una diagnosi di Covid-19 e 50 (1.9%) sono stati in isolamento domiciliare fiduciario. Ansia, depressione…

Nuovo anticorpo che protegge da Sars-CoV-2 e dalle sue varianti

anticorpi monoclonali covid
Pubblicato su Nature lo studio condotto da ricercatori europei, tra cui un team dell’Irccs Policlinico San Matteo di Pavia

È stato pubblicato sulla prestigiosa rivista “Nature” uno studio condotto da un team di ricercatori europei, al quale ha partecipato la Fondazione Irccs Policlinico San Matteo di Pavia e che ha portato allo sviluppo di un anticorpo monoclonale in grado di proteggere dalle varianti di Sars CoV-2.
La notizia è stata prontamente rilanciata dalla Commissione Europea, Ente finanziatore del progetto di ricerca che attraverso il commento di Mariya Gabriel, (Commissario…