-

Archive | Studi e Ricerca

Covid-19, In un mese più che raddoppiati i casi di contagiati. In terapia intensiva l’8,4% dei ricoverati

ospedale covid

21° Instant Report Covid-19, il report settimanale dell’Alta Scuola di Economia e Management dei Sistemi Sanitari dell’Università Cattolica, campus di Roma.

Il numero di casi di contagiati da Covid-19 è più che raddoppiato nel periodo che va dal 25 agosto al 22 settembre rispetto ai 30 giorni precedenti: nella maggior parte delle regioni italiane l’indice di prevalenza derivante dal confronto negli ultimi mesi (25 luglio – 23 agosto e 24 agosto – 22 settembre) è raddoppiato (passando da 43 a 99 casi su 100.000 abitanti). La differenza più significativa riguarda la Puglia, la Campania,…

In Italia 101 casi di morbillo dal 1 gennaio al 31 agosto 2020

morbillo

Il 56,4% dei casi di morbillo segnalati è stato ricoverato e un ulteriore 16,8% si è rivolto ad un Pronto Soccorso.

Dal 1 gennaio al 31 agosto 2020 sono stati segnalati in Italia 101 casi di morbillo (incidenza 3,3 casi per milione) da 12 Regioni: 52 a gennaio, 40 a febbraio e 9 a marzo. Da aprile non vengono segnalati nuovi casi.  Dei 101 casi , 54 maschi e 47 femmine. L’età mediana dei casi è 33 anni. Sono stati segnalati cinque casi in bambini con meno di un anno di età. È quanto emerge dai dati del numero di settembre 2020 di Morbillo & Rosolia News, il bollettino periodico dell’Iss. Inoltre…

Evento nascita, In Italia si conferma un ricorso eccessivo al parto cesareo

gravidanza

Pubblicato il Rapporto annuale sull’evento nascita in Italia che illustra le analisi dei dati rilevati per l’anno 2017 dal flusso informativo del Certificato di Assistenza al Parto (CeDAP).

Si conferma il ricorso eccessivo all’espletamento del parto per via chirurgica. In media, nel 2017 il 32,8% dei parti è avvenuto con taglio cesareo, con notevoli differenze regionali che comunque evidenziano che in Italia vi è un ricorso eccessivo all’espletamento del parto per via chirurgica. Rispetto al luogo del parto si registra un’elevata propensione all’uso del taglio cesareo nelle case di…

Il tabacco è responsabile del 20% dei decessi per malattia coronarica

fumo 3

“I governi  possono aiutare i consumatori di tabacco a smettere di fumare aumentando le tasse sui prodotti del tabacco, imponendo divieti sulla pubblicità del tabacco e offrendo servizi per aiutare le persone a smettere di fumare” sottolinea l’Oms.

Ogni anno, 1,9 milioni di persone muoiono di malattie cardiache indotte dal tabacco, secondo una nuova nota rilasciata ieri dall’Organizzazione mondiale della sanità, dalla World Heart Federation e dall’Università di Newcastle in Australia in occasione della Giornata mondiale del cuore, che sarà celebrata…

Trapianto di rene, scoperta una possibile soluzione al rigetto dell’organo

trapianti1

Grazie al lavoro di medici e ricercatori dell’Università Cattolica del Sacro Cuore e della Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli Irccs. Lo studio, in collaborazione con le Università di Bari, Foggia e Padova, pubblicato su Clinical Journal of the American Society of Nephrology.

Scoperto da medici e ricercatori dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, campus di Roma e della Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli Irccs un meccanismo fondamentale nello sviluppo del 70% delle reazioni di rigetto dei trapianti di rene. Il risultato dello studio …

Covid-19, Contagi in aumento e rialzo età media

Coronavirus-Italia-8-1152x768

Il report di monitoraggio curato da Iss e Ministero della Salute con una analisi dei dati relativi al periodo 7-13 settembre 2020:  In Italia viene trasmesso prevalentemente in contesti domiciliari e familiari con trasmissione del virus dalle fasce di età più giovanili a quelle più anziane. Necessario mantenere elevata la resilienza dei servizi territoriali.

In Italia si osserva un lento e progressivo peggioramento dell’epidemia di SARS-Cov-2, sebbene con un andamento più contenuto rispetto a quello osservato in altri Paesi europei. Anche in questa settimana si rileva una trasmissione…

Risultati promettenti da uso avanzato della risonanza magnetica per diagnosi precoce e monitoraggio progressione malattie neurodegenerative

ricerca7

La ricerca, condotta da studiosi italiani, è stata pubblicata sulla rivista scientifica ‘Neurology’. Lo studio cofinanziato da AriSLA.

L’applicazione di tecniche avanzate di neuroimmagine, basate sull’utilizzo della risonanza magnetica (RM), si è dimostrata uno strumento molto promettente per identificare biomarcatori affidabili per la diagnosi precoce e il monitoraggio della progressione delle malattie del motoneurone (MND), grazie alla elevata sensibilità per le alterazioni dell’encefalo tipiche di queste malattie e alla loro non-invasività. Sono questi alcuni dei risultati…