-

Archive | Studi e Ricerca

Covid-19, Brusaferro (Iss): La curva dell’epidemia è ancora in calo ma il virus circola, non allentare le misure

Roma, 11 marzo 2020: strade e negozi durante coronavirus covid-19 - foto SIR/Marco Calvarese

L’indice di contagio Rt si mantiene sotto il valore di 1 in tutte le regioni italiane eccetto la Valle d’Aosta, dove è pari a 1,06. Questo è il quadro che emerge dal monitoraggio settimanale (11-17 maggio) della cabina di regia sulla diffusione di Covid-19 in Italia.

«In tutte le regioni i casi sono in decremento, ma rimangono delle differenze che dividono sostanzialmente in tre aree il Paese: regioni con pochissimi casi o zero e altre come la Lombardia con un numero significativo». Lo ha detto il presidente dell’Istituto superiore di sanità (Iss), Silvio Brusaferro, alla conferenza stampa…

Covid-19: Donazioni e trapianti in ripresa. Si torna ai livelli pre-pandemia

trapianti1

Confortanti i primi dati dello studio Cnt-Iss su Covid-19 nei pazienti trapiantati e in lista d’attesa

L’attività di donazione e trapianto di organi in Italia è di nuovo in ripresa, dopo il calo inevitabile dovuto all’impatto della pandemia sulle terapie intensive e in generale sulle strutture ospedaliere. Secondo i dati preliminari del Centro nazionale trapianti aggiornati al 17 maggio e presentati nel corso della conferenza stampa odierna dell’Istituto superiore di sanità, per la terza settimana consecutiva sale sia il numero dei donatori utilizzati (28) che quello dei trapianti …

Epatite C, lo screening per fasce di popolazione a rischio e l’accesso alle terapie innovative sono le armi vincenti 

epatite

È quanto emerge da uno studio condotto dall’Iss in collaborazione con la Facoltà di Economia dell’ l’Università di Tor Vergata e con esperti internazionali di stime globali dell’infezione Hcv del Polaris Observatory USA.

Lo screening dell’epatite C mirato a quei gruppi di popolazione, dove, conoscendo la storia naturale della malattia, si presume ci sia la maggior parte delle infezioni non diagnosticate, si rivela, sulla base di modelli matematici, la strategia migliore per l’Italia sotto il profilo costo-efficacia. Testare cioè in modo sistematico,…

Covid-19, carenza di vitamina D e perdita dell’olfatto e del gusto 

gusto-olfatto

Ci sono condizioni associate a carenza di VitD che mostrano relazione con alcuni dei sintomi osservati nei pazienti affetti da Covid-19, quali l’anosmia e l’ageusia, ovvero perdita di olfatto e gusto.

Il mantenimento dei normali livelli plasmatici di vitamina D (VitD) non solo può giocare un ruolo nel ridurre i rischi di infezioni acute delle vie respiratorie, ma potrebbe essere importante per il trattamento di due sintomi tipici della malattia da Covid-19, quali l’anosmia e l’ageusia, ossia rispettivamente la perdita dell’olfatto e del gusto lamentati…

Ancora pochi tamponi nelle Regioni a più alta incidenza di contagi

Tamponi

Il report settimanale dell’Alta Scuola di Economia e Management dei Servizi Sanitari dell’Università Cattolica, campus di Roma entra nella Fase 2: troppe le differenze regionali sulla diffusione dei tamponi.

I tamponi per la diagnosi di Covid-19 non vengono sempre effettuati dove “servono”: non c’è chiara correlazione, infatti, tra incidenza dei nuovi casi e numero di tamponi effettuati. Le Regioni italiane con maggiore incidenza settimanale dell’infezione sono Liguria e Lombardia (26 casi ogni 100.000 abitanti), con un valore sensibilmente in diminuzione della Lombardia rispetto…

Covid-19, Riscontrata nei bambini una minore espressione nasale del recettore Ace2

naso-bambino

Lo afferma lo studio condotto presso l’Icahn School of Medicine at Mount Sinai di New York e pubblicato su Jama.

Ad oggi i casi identificati di Covid-19 nei bambini costituiscono una piccola percentuale rispetto al totale. Resta da capire se sia effettivamente minore il tasso di infezione o solo la loro tendenza a sviluppare sintomi. Questo lavoro sembra avvicinarsi alla risposta. Oggetto dello studio una coorte di 305 persone dai 4 ai 60 anni. Dal 2015 al 2018 i campioni di epitelio nasale erano stati raccolti per uno studio sull’asma (circa la metà degli individui coinvolti nello studio, infatti,…

Covid-19, anticorpi in 1 milanese su 20 già settimane prima della pandemia

milano

La conferma in uno studio del Policlinico di Milano. Gli esperti: “è la prima vera conferma scientifica che nell’area metropolitana era presente un sommerso di persone contagiate”.

Il virus della Covid-19 stava già circolando a Milano già diverse settimane prima che iniziasse l’epidemia lo scorso 21 febbraio 2020. Quello che gli esperti già sospettavano è stato ora dimostrato con uno studio sui donatori di sangue del Policlinico di Milano, pubblicato in anteprima (pre-print) su medRxiv. Secondo i risultati, all’inizio dell’epidemia il 4,6% dei donatori…