-

Telemedicina e riabilitazione respiratoria domiciliare tramite Skype

medico web

Alla Usl Umbria 1 un progetto pilota per assistere i pazienti anche da casa, aiutandoli a mantenere nel tempo i benefici ottenuti dal ciclo di riabilitazione ambulatoriale.

La telemedicina arriva in aiuto anche per migliorare le attività della riabilitazione respiratoria, in particolare nella seconda fase del percorso riabilitativo che prevede il mantenimento dei benefici ottenuti attraverso un esercizio costante che i pazienti devono svolgere al proprio domicilio. Il programma, un progetto pilota avviato dal Servizio di Riabilitazione Respiratoria e Prevenzione Tisiopneumologica…

Dall’azione Ue risultati positivi per l’ambiente

ambienteue

L’aria che respiriamo oggi è molto più pulita di quella dei decenni precedenti. Tuttavia, malgrado i risultati positivi ottenuti, la scarsa qualità dell’aria continua a essere la prima causa ambientale di decessi prematuri nell’Unione europea.

L’approccio coordinato dell’UE nel settore della politica ambientale ha prodotto importanti vantaggi per i cittadini nel corso degli ultimi 5 anni. Non solo i cittadini europei godono di un’aria e di un’acqua più pulite, mandano meno rifiuti in discarica e riciclano di più, ma le politiche ambientali si sono dimostrate anche uno …

Le prime Linee guida italiane per la sicurezza di un sistema idropotabile e la protezione della salute dei consumatori

acqua

Sono indirizzate ai responsabili e operatori dei sistemi di gestione idrica, alle autorità sanitarie e a tutti i soggetti interessati ai diversi livelli alla qualità delle acque potabili le Linee guida italiane per la sicurezza di un sistema idropotabile e la protezione della salute dei consumatori pubblicate sul sito dell’Istituto Superiore di Sanità. Le linee guida sono frutto del progetto Sperimentazione del modello dei WPS per la valutazione e gestione del rischio nella filiera delle acque destinate al consumo umano, promosso dal Centro nazionale per la prevenzione e il Controllo…

Minacce e aggressioni ai veterinari pubblici della Sardegna, Sivemp: È ora di dire basta

veterinario

“Non deve più accadere. Le intimidazioni nei confronti dei veterinari pubblici, professionisti quotidianamente impegnati a garantire la salute e la sicurezza degli animali e dell’uomo, non possono più essere sottaciute”. È il grido d’allarme che arriva dopo i molteplici episodi registrati in Sardegna. In una lettera inviata ai ministri dell’Interno e della Salute, al Presidente della Giunta della Regione Sardegna e all’Assessore Regionale all’Igiene e Sanità e dell’Assistenza Sociale, il Segretario Regionale del Sindacato Italiano Veterinari di Medicina Pubblica…

Dirindin (Pd): Governo dica no alla richiesta della Cina per restrizione dell’uso di ketamina

nerina dirindin2

«Inserire la Ketamina, farmaco anestetico dissociativo di uso umano e veterinario, nella Tabella I della Convenzione Onu di Vienna del 1971, ovvero tra le sostanze che, considerato il loro potenziale, comportano un grave rischio per la salute pubblica, come chiede la Cina, potrebbe comprometterne l’uso per l’attività chirurgica molto diffuso nei Paesi occidentali e nei Paesi in guerra». Lo afferma la senatrice Nerina Dirindin, capogruppo in commissione Sanità in un’interrogazione rivolta ai ministri per gli Affari esteri e Cooperazione internazionale e della…

Venturi (Emilia Romagna): «Il dimezzamento degli incentivi ai direttori delle aziende sanitarie è un contributo alla riduzione dei costi amministrativi della sanità»

sergio venturi

«Il dimezzamento delle retribuzioni di risultato ai direttori delle Aziende sanitarie appena nominati rappresenta un importante contributo del Servizio sanitario regionale alla riduzione dei suoi costi amministrativi, in coerenza con le priorità di legislatura indicate dal presidente Bonaccini». L’assessore alle Politiche per la salute dell’Emilia Romagna Sergio Venturi interviene sulla scelta della Giunta regionale di ridurre a metà, dal 20 al 10% rispetto al totale del compenso, la quota massima di incentivo per i 14 neodirettori generali delle Aziende sanitarie

L’Enpam lancia la busta arancione: online le pensioni dei medici di famiglia

Medico-busta-arancione2

L’Enpam lancia la busta arancione. I medici e gli odontoiatri possono sapere da oggi quanto prenderanno di pensione semplicemente entrando nella propria area riservata sul sito dell’ente di previdenza. «Con la possibilità di simulare la rendita futura l’Enpam conferma il suo impegno nel costruire un rapporto trasparente e solido con i propri iscritti – dichiara il presidente Alberto Oliveti –. Era un obiettivo che ci eravamo posti e che oggi raggiungiamo. Grazie a una maggiore consapevolezza i medici potranno fare scelte responsabili per tempo». “Oltre 70mila medici di famiglia,…

Dalla Commissione Malattie Rare Sip, Sin, Simgeped, Simmesn un documento con proposte

malattie rare

Alcune proposte semplici, chiare e realizzabili che, se accolte, potrebbero significativamente contribuire al miglioramento della diagnosi e dell’assistenza ai bambini affetti da condizioni rare.

I Direttivi della Società Italiana di Pediatria (Sip), della Società Italiana di Neonatologia (Sin), della Società Italiana di Malattie Genetiche Pediatriche e delle Disabilità Congenite (Simgeped) e della Società Italiana per lo Studio delle Malattie Metaboliche Ereditarie e lo Screening Neonatale (Simmesn) hanno recentemente approvato un importante documento sulle Malattie

Fumo passivo, 8 italiani su 10 ignorano che provoca il cancro

fumo

Oggi a Roma seconda tappa della campagna degli oncologi in 8 Regioni sulla neoplasia. Nel Lazio tabagista 1 cittadino su 5 e 4.300 casi di tumore al polmone l’anno. Cognetti:«Respirare le sigarette altrui aumenta del 30% il rischio di malattia. Ma la metà dei nostri connazionali si accende una “bionda” in presenza di bambini».

Nel Lazio il tumore al polmone colpisce ogni anno circa 4.350 persone (40.000 in tutta Italia). È la terza neoplasia più frequente ma i cittadini non sembrano essere ben informati sulle cause. 8 italiani su 10 non sanno che il fumo passivo provoca la malattia. E infatti il…