-

Convenzioni, Preiti (Fp CGIL Medici): «Con accordo riparte la trattativa ma serve ben altro per la riforma delle cure primarie»

mmg

«L’accordo sulle Convenzioni sblocca le trattative ma, nonostante l’impegno dell’assessore Montaldo e del sottosegretario De Filippo, rimangono immutati gli ostacoli politici, programmatici ed economomici che impediscono dal 2009 la riforma delle cure territoriali». È quanto sostiene Nicola Preiti, Responsabile nazionale Medicina Generale Fp CGIL Medici che aggiunge «Nonostante il Patto per la Salute avesse fornito indicazioni non c’è ancora un vero progetto nazionale riformatore per le cure territoriali, in grado di indicare un modello e superare le grandi …

Piemonte: nuovo traguardo per la riforma ospedaliera

antonio saitta

Il Governo sblocca 900 milioni per pagare i fornitori e dà parere positivo alle assunzioni di medici ed infermieri.

La Regione Piemonte ha ottenuto dal Ministero dello Sviluppo economico il parere positivo sulle due delibere sulla revisione della rete ospedaliera approvate ad ottobre ed a gennaio, con il conseguente sblocco immediato dei 900 milioni indispensabili per pagare i fornitori ed il via libera alle prime assunzioni di personale medico ed infermieristico negli ospedali. «Il presidente Chiamparino» ha affermato l’assessore alla sanità Antonio Saitta « ha ottenuto l’anticipazione…

Lala (Sumai): «Bene l’intesa con Governo e Regioni, ora si riaprano le trattative»

roberto lala buona

«Siamo soddisfatti per l’intesa raggiunta sul documento politico con Regioni e Governo. Ora auspichiamo al più presto una riapertura del tavolo per il rinnovo della convenzione». È quanto afferma il segretario nazionale del Sumai-Assoprof, Roberto Lala all’indomani della firma del documento d’intesa politico (tra Regioni-Governo e Sindacati) finalizzato alla riapertura delle trattative per il rinnovo dell’Accordo collettivo nazionale della medicina convenzionata. «Per quanto riguarda la specialistica – sottolinea Lala – abbiamo ribadito nero su bianco il nostro profilo giuridico,…

L’adroterapia potrebbe salvare circa 3000 pazienti oncologici in tutta Italia, colpiti da forme aggressive di tumore al pancreas, al fegato o alle ossa

foto 4974

ma l’accesso alle cure viene garantito solo in Lombardia e Emilia Romagna. Il ministro della Salute Beatrice Lorenzin visita il CNAO, Centro Nazionale di Adroterapia Oncologica, uno dei quattro centri al mondo in grado di curare i tumori che resistono alla radioterapia e non sono operabili.

«Dal 2011 il nostro Centro ha trattato con l’adroterapia circa 500 pazienti oncologici che non avevano altra possibilità di cura, ma potrebbe accogliere fino a 1000 pazienti all’anno. È importante quindi che questa terapia sia inserita nei Livelli Essenziali di Assistenza e messa a disposizione di tutte…

Diabete: pari opportunità più che rispettate nell’assistenza al diabete di tipo 1

pari opportunità

La conferma dagli Annali di genere AMD, il primo rapporto sulle differenze uomo-donna con diabete di tipo 1, presentato dal Gruppo Donna dell’Associazione Medici Diabetologi – Buona la qualità di cura erogata per uomini e per donne, ma possibili margini di miglioramento per una maggior appropriatezza.
Nessuna disparità tra uomo e donna nel trattamento e nella qualità di cura complessivamente erogata per il diabete di tipo 1. Lo sostengono i dati del Rapporto “Le differenze di genere nel diabete di tipo 1″, realizzato dal Gruppo Donna AMD – Associazione Medici Diabetologi e presentato…

Montaldo (Regioni) su medicina convenzionata: Chiariti gli aspetti di maggior rilievo

claudio montaldo

«Con questa intesa sono stati chiariti gli aspetti di maggior rilievo e si creano le premesse per il riavvio del confronto tra le parti in sede Sisac (Struttura Interregionale Sanitari Convenzionati) e la possibilità di portare finalmente a compimento gli accordi dei lavoratori convenzionati, dando così attuazione alla legge Balduzzi che ha creato le premesse per un profondo cambiamento del ruolo della medicina generale e delle altre professioni legate alla valorizzazione delle cure primarie. Le difficoltà finora incontrate a causa degli strettissimi margini contrattuali dovuti …

Fimp: «Il documento concordato con Comitato di settore Regioni-Sanità va nella giusta direzione»

pediatri

“Il confronto tra il Presidente del Comitato di settore Regioni-Sanità, Claudio Montaldo, e le OO.SS della medicina convenzionata ha portato alla condivisone e alla firma” sostiene in una nota la Federazione Italiana Medici Pediatri “di un documento che rappresenta un’apertura rispetto all’Atto di Indirizzo e che vede riconosciute finalmente le peculiarità della Pediatria di Famiglia, fiore all’occhiello del sistema dell’assistenza nel nostro Paese. Un risultato ottenuto in una giornata di lavori aperta dal Sottosegretario al Ministero della Salute, Vito

Parkinson: maggiori difficoltà per le donne

mano_anziano

L’Istituto Neurologico “Carlo Besta” e la Regione Lombardia dedicano un convegno alle differenze di genere nella malattia di Parkinson: le donne sono molto più colpite dagli effetti indesiderati dei farmaci, sono bersaglio di depressione e ansia e sono messe in discussione non solo nella vita professionale ma anche in famiglia.

La malattia di Parkinson aggredisce uomini e donne in maniera diversa: gli uomini colpiti, infatti, sono più numerosi del 50% mentre tra le donne è tre volte più frequente la comparsa di quei movimenti involontari che costituiscono gli effetti indesiderati del …

Sottosegretario De Filippo: «Il Documento Regioni-Sindacati dà corpo a nuova sanità territoriale»

vito de filippo

Raggiunta l’intesa tra Regioni, ministero della Salute e Sindacati della medicina convenzionata.

«Il documento varato nella notte scorsa tra le Regioni, rappresentate dall’Assessore alla Sanità della Regione Liguria Claudio Montaldo ed i sindacati dei medici di famiglia, dei pediatri di libera scelta e della specialistica ambulatoriale fa definitivamente prendere corpo al nuovo sistema di organizzazione dell’assistenza Sanitaria voluto dal Patto della Salute che prevede un forte riequilibrio in favore della presenza territoriale piuttosto limitando un eccessivo ricorso…