-

Pneumologi in prima linea contro il fumo: 40000 malati di Bpco solo a Torino

fumo

3000 nuovi casi di tumore polmonare ogni anno in Piemonte.

È emergenza patologie fumo-correlate. Gli Pneumologi del Piemonte rilanciano con forza l’allarme attraverso il convegno “Polmoni in fumo”, che si svolgerà a Torino sabato 14 giugno 2014. «Lo pneumologo, specialista delle malattie dell’apparato respiratorio, si trova ogni giorno di fronte a persone che soffrono a causa di due gravi malattie, la broncopneumopatia cronica ostruttiva altrimenti conosciuta con l’acronimo di Bpco e il tumore del polmone – spiega Claudio Zamprogna, Direttore Pneumologia…

Flussi migratori: presto una nuova Unità operativa congiunta Interni-Salute

barche migranti

«Sui flussi migratori controlli costanti». Lo ribadisce il ministro della Salute Beatrice Lorenzin che annuncia la nascita di un’unità operativa congiunta con il Ministero dell’Interno. «Vorrei rassicurare sul livello di costante attenzione del Ministero della Salute, che da mesi sta monitorando la situazione epidemiologica connessa alla crisi geopolitica in atto in Africa e ai conseguenti flussi migratori o spostamento dei turisti» afferma il Ministro. «Ci siamo attivati da subito – prosegue il ministro – con i nostri mezzi e con la Croce Rossa Italiana, anche al di là…

Lazio: Aumentano gli interventi di angioplastica in caso di infarto. Diminuiscono i parti cesarei

medico

«Abbiamo aperto una fase nuova, la strada è ancora lunga ma i risultati si cominciano a vedere. La sanità nel Lazio comincia a migliorare non solo nei conti ma anche nella qualità offerta dalle cure. È importante che ci sia una tendenza positiva, anche per quanto riguarda la salute dei cittadini». Così commenta il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, i dati diffusi dalla Regione relativi al periodo giugno-dicembre 2013: in sei mesi aumentano le fratture al femore operate entro 48 ore e gli interventi di angioplastica in caso di infarto. Diminuiscono, invece, i parti cesarei.…

Riabilitazione post-acuzie insufficiente nel Paese

riabilitazione

I 2/3 delle regioni sono sotto lo standard minimo nazionale. I costi in fase acuta pesano il doppio, sul Servizio Sanitario Nazionale, di quelli in fase post-acuta. Manca la “volontà politica” di investire in questo settore.

Insufficiente nel nostro Paese la riabilitazione: ancora oggi, dopo l’evento acuto, la maggior parte delle regioni, è sotto il limite “posti-letto” con evidenti discrepanze Nord-Sud dei modelli assistenziali. È questo uno degli aspetti emersi dall’indagine promossa dalla Società Italiana di Medicina Fisica e Riabilitativa (Simfer) effettuata da Crea (Consorzio…

Dal Mef il primo rapporto sul monitoraggio della spesa sanitaria

lente-ingrandimento

“Gli ultimi quattro anni hanno registrato una riduzione della spesa sanitaria di 1.314 mln di euro, pari a una riduzione media annua dello 0,4%. La riduzione si è registrata principalmente nelle regioni sottoposte a piano di rientro e in quelle sottoposte a piano di rientro “leggero”. Le prime, infatti, nel periodo 2010-2013 hanno ridotto la spesa in media dell’1,0% annuo, mentre le seconde dell’1,2% medio annuo. Le regioni non in piano di rientro hanno registrato un leggero incremento, pari allo 0,1%, mentre le regioni e le province a statuto autonomo hanno evidenziato un incremento medio…

Al via l’iniziativa ‘Forte negli Anni’ 2014

Forteneglianni

L’obiettivo: promuovere l’invecchiamento attivo e in buona salute attraverso screening gratuiti e attività di informazione in diverse città.

È partita ieri a Roma la terza edizione del progetto educativo ‘Forte negli anni’, che mira a sensibilizzare l’opinione pubblica, in particolare gli over65, sul ruolo chiave di uno stile di vita sano ed equilibrato e sull’importanza di adottare comportamenti adeguati per prevenire l’insorgenza di patologie croniche legate all’invecchiamento. ‘Forte negli Anni’ – promosso da Abbott, azienda globale della salute, in collaborazione con la Società…

Avastin, Lusenti (Emilia Romagna): «Soddisfazione per la decisione assunta dall’Aifa»

carlo lusenti

«Accogliamo con estrema soddisfazione la decisione assunta dall’Aifa: si tratta di un risultato che la Regione Emilia-Romagna ha perseguito da molti anni in tutte le sedi, con determinazione e tenacia». Così l’assessore regionale alle Politiche per la Salute, Carlo Lusenti, commenta il parere favorevole espresso dalla Commissione tecnico-scientifica dell’Aifa per l’inserimento di Avastin nell’elenco dei farmaci erogabili a totale carico del Servizio sanitario nazionale, per la degenerazione maculare legata all’età. «Come abbiamo sempre sostenuto, si tratta di una questione…

In Toscana la prescrizione diventa elettronica

fse

Anche in Toscana la “ricetta rossa” lascia il posto alla ricetta elettronica, a partire dalle prescrizioni farmaceutiche. “Questione di pochi giorni” fa sapere la Regione, “e (prima a Empoli, poi progressivamente in tutta la Toscana) il medico non consegnerà più al cittadino la ricetta, ma un foglietto con un codice, che il paziente consegnerà a sua volta al farmacista, il quale, in base al codice, rintraccerà su internet la ricetta del medico. Sul foglietto, ci sarà anche il codice relativo alla fascia economica di appartenenza, necessario per la determinazione del ticket…

Nel 2013 controllati 50.312 partite di animali, prodotti di origine animale e mangimi

veterinario

Nel 2013 i 23 Pif, Posti di ispezione frontaliera italiani hanno sottoposto a controllo 50.312 partite di animali, prodotti di origine animale e mangimi da oltre 100 Paesi terzi. Il controllo è stato di tipo sistematico, su ogni partita, al fine di verificare la correttezza della documentazione e l’identità del prodotto. L’ispezione veterinaria sui prodotti di origine animale è stata condotta invece con una frequenza di controllo diversa a seconda del tipo di prodotto e del Paese di provenienza. È quanto riporta il rapporto 2013 sull’Attività dei Posti di ispezione frontaliera e degli Uffici